Baby Shower: che cos’è

Il baby shower è una festa americana per celebrare l’arrivo del bambino: è a tutti gli effetti una festa pre-nascita. La donna in dolce attesa è letteralmente invasa da una “pioggia di regali” durante un party con amiche, parenti e colleghe, organizzato a poche settimane dal parto. Questa festa è nata negli Stati Uniti ma ha subito preso piede anche in altri paesi come Inghilterra, Francia e Italia. Ma come funziona davvero questa festa? Come e dove si organizza? Cosa si regala a un evento del genere?

– Chi deve organizzare il Baby Shower

Il baby shower è riservato esclusivamente alle donne! E un po’ come per il classico addio al nubilato: è l’amica della mamma o una parente stretta o una collega ad organizzarlo. Ma la futura mamma – se vuole – può collaborare all’ organizzazione. È ammesso pure il partner della donna incinta? Tradizionalmente no, ma si può invitare senza problemi. I baby shower più moderni hanno infatti “aperto le porte” agli uomini. Anzi, negli Stati Uniti qualcuno ha ideato di recente il baby shower al maschile, dedicato proprio al futuro papà che sta per iniziare una nuova fase della sua vita…

– Quando va fatto il Baby Shower

Il baby shower va festeggiato nell’ultimo trimestre di gravidanza, prima di partorire. Generalmente avviene intorno all’ottavo mese di gravidanza, dunque a trenta giorni dal parto. Ma per chi vive una gravidanza a rischio, dove c’è la possibilità di un parto pre termine, si può organizzare tra il sesto e settimo mese. Prima di organizzarlo è bene conoscere l’agenda della “pancina” e dunque le eventuali visite mediche e ginecologiche.

– Dove si festeggia il Baby Shower

Da tradizione l’arrivo del bambino si festeggia a casa della futura mamma ma il party si può organizzare ovunque. Al ristorante, in pizzeria, al bar, persino in ufficio e in spiaggia: l’importante è stare insieme, divertirsi e far rilassare la mamma in vista del parto!

– Chi invitare al Baby Shower

Il Baby Shower deve essere una festa divertente e rilassante per la mamma, che deve sentirsi a proprio agio e amata. Quindi è bene far recapitare l’invito per il baby shower solo alle persone più vicine alla donna in gravidanza. Al bando gli “inviti tanto per” e gli “inviti obbligati”: si deve creare un ambiente informale e sereno.

– Inviti per il Baby Shower

Bocciati gli inviti per email, via Whatsapp o Facebook: l’invito per il Baby Shower deve essere creativo e unico. Un ricordo di una giornata stupenda, da conservare nel tempo.

– Cosa serve per il Baby Shower

Come ogni festa non possono mancare cibo e bevande! Ma per questo party servono pure tanti palloncini e decorazioni a tema (rosa o celeste a seconda del bambino in arrivo ma si possono scegliere pure altri colori), l’ormai famosa e amata torta di pannolini e dei piccoli ricordini da dare ad ogni partecipante al baby shower. 

– Baby Shower idee per allestimenti

Come organizzare un baby shower? Nel posto che preferite e con l’allestimento più giusto. Non devono mancare fiocchi e palloncini. I colori da scegliere? Rosa e celeste in primis, ma si può optare pure per il viola, il verde, il blu, il bianco, il rosso.

Baby Shower giochi

Il baby shower è caratterizzato dai numerosi giochi sul bambino, che divertiranno la mamma in dolce attesa e tutti gli ospiti. Ecco quali giochi fare al baby shower:

  • Non dire bambino (o bambina)

A seconda del sesso del nascituro, gli ospiti – al momento del loro arrivo – ricevono una spilla con sopra la scritta bambino o bambina (o se preferite la variante inglese, va bene baby). Per tutto il tempo della festa nessuno deve nominare la parola bambino o bambina. Se qualcuno lo fa, la persona vicina in quel momento può rubare la sua spilla. Alla fine vince – magari ricevendo un piccolo premio – chi ha più spille ed è dunque riuscito a non dire la parola bambino per tutta la durata del party.

  • Indovina chi è il bambino (o bambina)

Ogni ospite porta la propria foto da bambino. Tutte le foto vengono poi inserite in una cesta e mischiate. Ognuno pesca una foto (che non sia la propria, mi raccomando!) e deve indovinare di chi si tratta.

  • I segreti di mamma e papà

Se alla festa prende parte anche il futuro papà, potete organizzare un divertente gioco di domande con i futuri genitori. Dovete farvi dare delle risposte da ognuno e poi metterli alla prova con un “interrogatorio pubblico”. Un esempio di domanda: “In che posto ti ha detto di essere incinta?”. Ovviamente vince chi dei due ottiene più risposte giuste.

  • Indovina la pappa

La mamma e i vari ospiti devono indovinare il gusto delle varie pappe per bambini. Prima di iniziare a giocare, ricordatevi di strappare via tutte le etichette dai barattoli!

  • Il gioco del biberon

Riempite alcuni biberon con delle bevande per adulti. Chi finisce tutto il proprio biberon per primo vince questo gioco.

  • Il derby dei pannolini

Bisogna dividere tutti gli invitati in due squadre e munirsi di carta igienica. In un limite di tempo i componenti di una squadra devono creare con la carta un pannolino per un membro dell’altro team. Vince la squadra che, a detta della mamma in dolce attesa, ha creato il pannolino più originale e creativo.

  • Ok, il prezzo è giusto

Preparate su un tavolo dieci oggetti necessari per un neonato. In un secondo momento scrivete dei cartellini con vari prezzi: bisogna indovinare quanto costa ogni oggetto.

 

Fonte: Passionemamma