Che cerimonia sarebbe senza la musica? Ecco i nostri brani classici preferiti per sottolineare, con buon gusto, i momenti cruciali del rito nuziale. Ogni matrimonio che si rispetti non può prescindere dalla musica. E non parliamo solo di una band scelta per aprire le danze durante il ricevimento, ma di musicisti con un’impostazione classica che sottolineino i momenti clou del rito religioso.

Ma quale è il giusto accompagnamento musicale per un momento così profondo e solenne?

Innanzitutto la musica deve essere eseguita dal vivo da professionisti del settore che sappiano interpretare i sette momenti salienti del rito – ingresso dello sposo, ingresso della sposa, offertorio, segno della pace, comunione, firme e uscita degli sposi – con maestria e buon gusto.

Ad esempio, non tutti gli strumenti sono adatti per suonare in chiesa durante una simile occasione e di solito, ad accompagnare una voce (solitamente lirica), ci sono organo e violino; poi, se il tipo di matrimonio e la chiesa scelta lo consentono, potreste stupire parenti e amici con qualcosa di davvero unico e speciale come un’arpa o un quartetto d’archi.

I professionisti che contatterete vi sapranno sicuramente proporre una selezione di brani musicali adeguati ai vari momenti del rito religioso. Durante il vostro incontro con loro, però, potreste arrivare già con le idee chiare su quali brani vorreste che venissero eseguiti.

Chi non fosse troppo ferrato sui brani classici che solitamente vengono eseguiti in chiesa può sempre dare un’occhiata alla nostra selezioni di brani.

Ingresso dello sposo

L’ingresso dello sposo è il primo momento che merita di essere sottolineato in quanto richiama l’attenzione degli ospiti, magari persi in qualche saluto con parenti e amici che non vedevano da tempo. Per richiamarli all’ordine e prepararli all’inizio della cerimonia abbiamo scelto un brano maestoso come “Trumpet Tune” di Henri Purcell.

Ingresso sposa

E’ il momento più atteso: una volta entrato lo sposo tutti gli invitati fremono per il momento in cui entrerà lei, la sposa! Qui abbiamo scelto tre brani, sicuramente i più conosciuti. Sono le tre marce di ingresso di MendelsohonnWagner ed Elgar, perfette per cadenzare il passo della sposa. Perfetto canto di inizio celebrazione può essere anche “Vieni dal Libano” di Kiko Arguello

Offertorio

L’ideale durante questo momento è un brano cantato. Perfetta “l’Ave Maria” di F. Schubert ma anche i brani religiosi “Fratello Sole e Sorella Luna” di San Francesco o “Ecco quel che abbiamo” di Gen Verde.

Segno di pace

Per il bel momento del segno di pace occorre un intermezzo solare che infonda serenità tra gli ospiti, come ad esempio “Aria” di J. S. Bach o la classica “Pace sia Pace a Voi” di Gen Verde & Gen Rosso

Comunione

Per il solenne momento della comunione ecco un brano dolce e dal carattere meditativo come  “L’Ave Maria” di Charles Gounod, Panis Angelicus” di C. Franck o “Symbolum77” di P. Sequeri.

Firme

Ci siamo, siamo giunti alle firme. Per sottolineare l’atmosfera di festa e di gioia del momento delle firme ci siamo orientati su “Canon in D” di Johann Pachelbel, perfetta anche “l’Ave Maria” di F. Schubert.

Uscita

La cerimonia è finita, probabilmente arriverà il momento del lancio del riso. Come accompagnare gli sposi (e con loro tutti gli invitati) all’esterno della chiesa? Sicuramente con un brano che sottolinei, senza essere troppo invadente e predominante, il clima di festa che ci si accinge a vivere. Perfetto è “Alleluja” di Mozart.